Una giornata caotica!

Una sera di settembre di un anno pari, un po’ prima di addormentarmi, il caos è passato a trovarmi, era stranamente calmo, non era il solito caos, sembrava quasi pensieroso, allora ho preso coraggio e mi sono buttato, con un tono autoritario ho chiesto al mio ospite inatteso quale era l’annoso dilemma, mi aspettavo chissà quale rivelazione, invece alla fine della fiera, il problema era che si era stufato di quella vita:

“Sempre con il coltello tra i denti, sempre in prima linea a fare un gran casino, la verità è che non ce la faccio più! ho bisogno di FERIE!! una bella vacanza rilassante, magari in un hotel cinque stelle, con la Spa ovviamente e la cucina deve essere il top, a me piace molto quello chef robustello che sta sempre in TV, Panzavacciulo mi sembra che si chiami, ecco lui sarebbe perfetto!! Eppoi non possono assolutissimanente mancare i massaggi rilassanti, eh con quelli sì che mi rilasso alla grande…

Ecco insomma sono fortemente stressato se non si era capito, tu che hai una faccia simpatica e mi sei simpatico, cosa ne pensi??

Mi puoi aiutare? suggerimenti ne hai da darmi?”

Vieni qui birbantello che non sei altro, certo che ti aiuto, lo farò con gran piacere, così tu avrai una bella vacanza super deluxe, ed io nel mio piccolo potrò finalmente dormire, sai oggi è stata una giornata bella pesante al lavoro, c’era un caos che non ti dico (segue fragorosa risata, non vi dico che faccia ha fatto il mio turbolento amico)

Poco dopo eccoci lì, la strana coppia al lavoro, che cercava su booking un’offerta adatta alla situazione, 105 minuti e svariate bestemmie dopo [quasi tutte mie, non è facile accontentare il caos, eh!] ecco che la vacanza perfetta, era {finalmente} stata trovata

Dopo aver preso visione della struttura e di tutti i comfort annessi, il caos decise che l’hotel “quiete&pace eterna” era esattamente ciò stava cercando

Evviva! Ce l’abbiamo fatta mio caro amico, avrai la tua meritata vacanza, per festeggiare che ne dici di un affettuoso abbraccio? Vieni qui da me dai non fare il timido, non ci vede nessuno!

Qualche istante più tardi, salutavo con la manina il mio amico, già bello pronto per l’imminente vacanza …

“Grazie di cuore per l’aiuto, lo so che non sono un tipo facile con cui trattare, ma sei stato paziente e mi hai consigliato bene, ti manderò una cartolina, questa è una promessa, inoltre ora sono in debito con te, quando ne senti la necessità chiamami e vedrò di sdebitarmi eh, ma adesso ti devo lasciare, vado a preparare la valigia, a presto amico mio e grazie ancora!”

E mentre si allontanava sentivo il mio stanco corpo che mandava chiari segnali, è ora di andare a dormire, oggi è stata una giornata molto molto caotica.

8 pensieri riguardo “Una giornata caotica!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.